Scoprire
  1. Home
  2.  > 
  3. Scoprire
  4.  > 
  5. Castello

UN CASTELLO DELLA VALLE DELLA LOIRA

In castello appare esternamente come una fortezza, dotata di torrione, fossati, di un ponte levatoio ancora funzionante e di un cammino di ronda, ma il Rivau è anche un castello ornamentale. Dall'ingresso – sovrastato dallo stemma della famiglia Beauvau e dal loro motto “Beauvau sans départir‟ – il visitatore sale la scala a chiocciola e ammira i numerosi graffiti del XV secolo.
Durante l’estate poi, vengono organizzate visite del castello per adulti e percorsi in costume per bambini.

photo aerienne du château du Rivau

Castello di Rivau



Sale Interne Del Castello

Nelle vaste sale di questo magnifico castello della Loira si respira un'atmosfera di grandiosità. Ogni elemento contribuisce a rafforzare questa impressione: dai monumentali caminetti gotici ai muri rivestiti di calce bianca, come si trovano in Toscana; dalla sontuosa tappezzeria di Bruxelles alle sedute in pietra, poste davanti alle bifore e provviste di cuscini, sui quali i visitatori sono invitati a sedersi per contemplare i giardini. Nella sala detta “del Banchetto” l'episodio biblico del “Festino di Baldassarre‟ è stato dipinto a olio durante il Rinascimento da un maestro olandese. Sulla volta, un affresco di mano italiana raffigura le quattro stagioni in vigna. È qui che nel XVI secolo un grande maestro olandese e un grande maestro italiano si sono incontrati.
Una particolarità propria del Rivau è la collezione familiare di trofei di arte venatoria, nella quale si sono intrufolate opere di artisti contemporanei. Sapreste riconoscerle?

intérieur du château du rivau

Giovanna D’Arco



Scenografia Sonora

Una scenografia sonora ridà vita agli interni del castello, già magico e fiabesco, animandolo. I visitatori di Rivau, piccoli o grandi che siano, non crederanno alle loro orecchie: straordinari effetti sonori rievocano l’epoca dei signori, dei tornei, dei festini e dei musicisti… Un cavaliere che entra nel cortile, uno stalliere che gli corre incontro, un calesse a due cavalli, rumori di zoccoli, sassi, ruote metalliche, stivali... la visita del castello è una vera passeggiata teatrale, che si completa con una proiezione audiovisiva nelle Scuderie Reali ed una sosta nei giardini da favola.